In evidenza
Settembre ragazzi 2015
Settembre ragazzi
Ultime news
Adozioni a distanza
Commenti... Vai alle foto...
13 marzo 2012

Il 2012 rappresenta per l’oratorio salesiano di Bra il 17° anno di ideale gemellaggio con la Bolivia,
grazie al progetto delle adozioni a distanza. Il tutto è nato nel lontano 1995 grazie alla fitta rete di
donatori messa in piedi dalla signora Marcella Panero, salesiana cooperatrice, che da allora fa da
tramite tra i braidesi e i tanti ragazzi ospitati dalle case salesiane aperte in Bolivia dal missionario
don Domenico Binello.


Don Binello, fondatore dell’oratorio salesiano di Bra, dopo soli 3 anni di permanenza, viene
destinato alle missioni in Bolivia e il 24 ottobre 1980 arriva a La Paz, dove si prodiga ancora oggi
per il bene di tanti giovani e l’annuncio del Vangelo.


Dal 1995, approfittando di un suo viaggio in Italia, il missionario avvia il progetto di adozioni a
distanza che ad oggi conta 230 minori affidati alle cure dei salesiani e sostenuti economicamente
dai benefattori italiani.


La Bolivia è una delle nazioni più povere tra i paesi del sud America; la signora Panero infatti,
grazie ai suoi contatti boliviani, ci informa delle tragiche condizioni economiche in cui versa il
paese: “l’attività principale a La Paz è quella del lavoro in miniera, secondo recenti statistiche la
media di vita si aggira intorno ai 60 anni, che scende fino ai 40 anni per i minatori; lo stipendo di
un operaio è di circa 60 euro, 100 euro per un professore, difficilmente un semplice operaio accede all’assistenza sanitaria.”


In cosa consista concretamente l’adozione ce lo spiega direttamente la sig.ra Panero: “attraverso
le donazioni annuali, i padrini aiutano uno o più bambini a mantenersi agli studi per un anno e a
ricevere anche generi alimentari e farmaceutici. Quanto viene raccolto, tramite bonifico bancario,
viene destinato ai direttori delle case salesiane di La Paz, Sucre e Cochabamba che utilizzano le
donazioni per iscrivere a scuola i minori più poveri provenienti dalle periferie.”


Marcella PaneroA garanzia che le donazioni vengano effettivamente usate per il progetto, mensilmente la sig.ra
Panero riceve le fatture delle spese sostenute, insieme alle tante lettere dei bambini che ringraziano per l’aiuto e aggiornano sui loro progressi.

 

Di recente ci ha scritto Maria Josè Nava, una ragazza delle medie della città di La Paz, ecco uno stralcio della lettera:

 

cari amici di Bra esprimo la mia gratitudine per gli sforzi fatti per la mia formazione, il vostro aiuto allevia la spesa dei miei genitori…io vivo in un paese storico coloniale, famoso per le impronte di dinosauro che non si possono trovare in altre parti del mondo…”.

 

Un’altra testimonianza la riceviamo da Sucre, si tratta di Dara Alexandra, una bimba di 8 anni:

 

l’unica cosa brutta di quest’anno sembra che l’anno prossimo senza il vostro aiuto non sarò nella mia amata scuola perché mia madre non ha abbastanza soldi e mio padre non aiuta perché si è fatto un’altra famiglia…

Viste le necessità del paese, ci piacerebbe estendere questa iniziativa a tante persone sensibili di
Bra:

 

per le donazioni si può far riferimento


al negozio Libero Mondo in via Vittorio 282


telefonando direttamente la sig.ra Panero al 3206455920

 

tramite bonifico presso la CRB intestato a

PANERO MARCELLA

conto adozioni Bolivia

IBAN IT54 L0609546 040000010110 393

 

Commenti